Escursione da Cava de Tirreni a Monte dell’Avvocata

E’ passato un po’ di tempo dall’ultimo aggiornamento, ci sono stati diversi trekking sul Monte Pollino, sul Vesuvio,in costiera, ma non ho mai avuto modo di scrivere. Adesso, per tranquillizzare grandi e piccini, sono tornato e spero di riuscire a raccontare sempre al meglio le mie escursioni, sperando di essere di aiuto per altri escursionistiche vogliono percorrere i medesimi sentieri.
Il percorso di oggi inizia da Cava de Tirreni, precisamente dall’abbazia territoriale della Santissima Trinità di Cava de’ Tirreni (La Badia di Cava), in località Corpo di Cava. Poco prima dell’abbazia vi è un comodo parcheggio dove poter lasciare l’auto. Il sentiero inizia praticamente sulla sinistra accanto all’abbazia, e ci porta in discesa sul torrente Bonea. Appena attraversato il ponticello il sentiero procede verso destra, potete però fare una rapida sosta girando verso sinistra e bere un po’ di fresca acqua alla sorgente a pochi metri di distanza. Si sale verso destra costeggiando il torrente e quindi si prende il sentiero verso sinistra. Si percorre il sentiero CAI 300, molto ben segnalato, e si sale.. come si salirà per tutto il percorso, concedendoci anche qualche tratto pianeggiante. In circa 50 minuti, dopo aver attraversato castagneti, si raggiunge la prima tappa del percorso “Capodacqua”, sebbene il nome lasciasse ben sperare, troviamo solo un filino di acqua e così continuiamo a sorseggiare quella presa ad inizio percorso. Il tempo di fare una pausa noccioline, e si riprende la salita. Il percorso è quasi interamente coperto dagli alberi, e questo ci lascia quel poco di frescura che sicuramente non guasta. Superato il bivio con il sentiero CAI 303, proseguiamo sempre sul nostro sentiero CAI 300 ed in circa 20 minuti dalla prima tappa, raggiungiamo la “Cappella Vecchia”, con l’intersezione con il sentiero CAI 303a per il Monte Falerio. La vista sul litorale sud di Salerno è molto bella, peccato per la foschia della giornata. 
Si continua, e dopo circa 2.00 h dall’inizio del percorso si giunge alla “Sorgente Acquafredda”, e quindi si arriva al bivio per il Monte dell’Avvocata ed il santuario. E’ quasi ora di pranzo ed optiamo per salire prima in vetta sul Monte dell’Avvocata per goderci nel massimo della tranquillità il nostro panino. Scelta altamente consigliata in quanto tutti proseguono verso il Santuario ed in vetta non c’è nessuno.. massimo relax! Raggiungiamo la vetta in circa 3 h dall’inizio del percorso, soste varie comprese. Dopo il meritato ozio, decidiamo di non tornare indietro al bivio precedente ma proseguiamo ad anello lungo il sentiero che ci porta alla Santuario dell’Annunziata. Il sentiero qua è sicuramente meno percorso da escursionisti, è comunque molto chiaro, e si ha l’occasione di vedere bellissimi punti panoramici ed una grotta. Un po’ di foto al santuario, e qua troviamo un paio di gruppi di escursionisti molto meglio organizzati del nostro pranzo a sacco (ci mancava il vinello!!). Il percorso di ritorno è lo stesso dell’andata, ed è tutto in discesa! In circa 2.30h soste comprese siamo di nuovo all’auto.

Questa voce è stata pubblicata in Trekking Napoli e Prov.. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento