Sentiero degli Dei da Bomerano (CAI 327)

Durata: Circa 2.30 (Da Bomerano a Nocelle)
Distanza: 7,0 km (Da Bomerano a Nocelle)
Ascesa totale: Ascesa 184 m – Discesa 356 m (Da Bomerano a Nocelle)
Difficoltà: Sentiero facile, molto ben segnalato e dislivello minimo. Si tratta comunque di un sentiero in montagna pertanto è necessario prestare la dovuta attenzione ed utilizzare almeno un buon paio di scarpe preferibilmente da trekking. Il sentiero è poco coperto dalla vegetazione, per goderselo appieno consiglio di farlo in periodi non troppo caldi. Ci sono tre fontanine dislocate lungo il percorso, una poco dopo l’inizio da Bomerano, una al bivio con Praiano, ed infine a Nocelle.

Il sentiero parte da Bomerano (Fraz. di Agerola), precisamente in località Piazza Paolo Capasso. Superata la piazza vi sono due parcheggi, sulla destra, dove è possibile parcheggiare l’auto; essendo un sentiero molto turistico, potrebbe risultare complicato trovare posto nei giorni festivi.

In piazza vi è un chiaro cartello di inizio sentiero, si prosegue quindi scendendo per Via Pennino e si incontra il primo bivio dopo circa 300 metri. Proseguendo diritto si va alla Grotta di Santa Barbara, per il sentiero degli Dei svoltiamo a destra su un ponticello in legno e quindi si svolta a sinistra, su strada asfaltata. Poche centinaia di metri ed inizia il sentiero pedonale. In pochi minuti siamo nei pressi della Grotta Biscotto, per la friabilità delle sue pareti in roccia, dove è possibile ammirare delle secolari case rupestri incastrare nella montagna. Si prosegue lungo il sentiero fino a raggiungere Località Colle Serra, riconoscibile da un rudere in pietra. In questo punto il sentiero si biforca, verso destra si continua sulla Variante Alta del Sentiero degli Dei (CAI 327A), verso sinistra si prosegue sul sentiero classico. Consiglio di proseguire verso sinistra in quanto molto più panoramico anche se più esposto della variante. I due sentieri si congiungono dopo circa 1,5 km. Poco più avanti vi è il bivio con il sentiero CAI 327B, verso sinistra, che conduce a Praiano. Proseguiamo quindi verso destra (direzione Nocelle) con ampie vedute panoramiche con l’isola di Capri, la parte finale della penisola dei monti Lattari e gli isolotti dei Galli. Il sentiero prosegue con brevi tratti coperti dalla vegetazione e molti tratti completamente aperti (in estate fa davvero tanto caldo!). Il percorso prosegue fino a Nocelle, dove una comoda scalinata conduce alla panoramica Piazza Santa Croce.

Per il ritorno ci sono tre alternative:

  • Percorrere il sentiero al contrario e tornare al punto di partenza;  
  • Prendere il pullman e/o le navette private fino a Positano;
  • Proseguire percorrendo i 1500 scalini che conducono in località Arienzo (Positano) e quindi per circa 1 km sulla strada statale per Positano centro. Vi è comunque una fermata del pullman appena terminati gli scalini. È necessario prendere un primo pullman per Amalfi e quindi un ulteriore pullman per Bomerano (circa 2 ore di trasferimento pullman, consiglio di controllare gli orari sui siti ufficiali).
    In estate consiglio di raggiungere la spiaggia di Arienzo con ulteriori 300 scalini e godersi un fresco bagno.
www.caimontilattari.it