16/11/2019 – Escursione a Pizzo S. Michele

Pizzo S. Michele (1567m)

È ormai autunno inoltrato, pertanto è difficile riuscire ad organizzarci con il dovuto anticipo, causa condizioni meteo variabili. Finiamo così per organizzare una piccola escursione al volo giusto il venerdì sera. Sveglia relativamente comoda, tempo alquanto incerto, ma non dovrebbe piovere. Si decide così di metterci in macchina lo stesso, direzione Calvanico: se non piove si va a Pizzo S. Michele, se piove si va a fare colazione al bar!
Le condizioni meteo sono stabili, c’è solo un po’ di vento e così confermiamo l’escursione. La strada da Calvanico città fino a Loc. Acqua Carpegna è sempre in condizioni pessime, forse anche peggio del solito in seguito alle abbondanti piogge degli ultimi giorni. Con tanta attenzione, superando voragini qua e là, raggiungiamo il Casone De Fazio pronti per la nostra passeggiata. Il gruppetto di oggi riconferma il tridente delle ultime escursioni: Io, Paola ed Amelia.

Il sentiero da percorrere è il CAI115, molto ben indicato, con segnavia recenti e ben presenti lungo tutto il percorso. Ci sono anche diversi cartelli escursionistici con indicate le direzioni. Tutto perfetto sotto questo di vista. A farci compagnia è il notevole vento che si fa sentire soprattutto nei tratti esposti fuori dal bosco. Tanto vento ma nemmeno una foglia che cade per la famosa foto “foglie cadenti” di Paola che ambisce a fare già dalla precedente escursione… magari al ritorno siamo più fortunati!!! Il sentiero è alquanto breve così, giunti in prossimità della Croce in memoria di Vincenzo Viggiano (1250 m), su suggerimento di Amelia optiamo per una variante verso sinistra in direzione di Pizzo del Capello (1203 m). Non ci sono mai stato e fa sempre piacere percorrere nuovi sentieri. Questo prosegue lungo la cresta, di pizzo in pizzo, e termina in prossimità di alcune antenne. In circa 30 minuti raggiungiamo Pizzo del Capello. Purtroppo c’è molta foschia e non riusciamo ad apprezzare appieno il paesaggio circostante. Dopo questa piacevole variante di circa 1h siamo nuovamente sul sentiero CAI115 e riprendiamo la salita verso Pizzo San Michele. Si prosegue per gran parte nel bosco, godendo dei bei colori autunnali. Incrociamo alcuni escursionisti lungo il percorso ed in circa 1 h siamo giunti a Pizzo San Michele (1567 m). Il tempo sta migliorando, ma il vento ci fa ancora compagnia e così ci appoggiamo nel comodo rifugio per il nostro lauto pranzo. Per lauto pranzo si intende un panino. Un po’ di cioccolata al caffè (grazie Paola!!) e siamo pronti per la discesa. Il bello avviene tutto in discesa. Possiamo ammirare pipistrelli, scoiattoli ed emù scolpiti negli alberi (n.d.r. il 99% di voi, per non dire il 100%, non li vedrà mai… e forse nemmeno noi li abbiamo mai visti!). Ah la fantasia dell’escursionista… Per completare la fantastica discesa, si realizza il sogno di Paola: il video in slow motion delle foglie che cadono!!! Ed è tutto vero… (P.S. porteremo con noi nella tomba il nostro segreto). Oramai siamo quasi giunti all’auto e ci accompagna anche un tiepido sole nell’ultimo tratto del sentiero che ci fa apprezzare ancora di più i colori dell’autunno. Si conclude così questa bella passeggiata autunnale. Alla prossima…

Per la descrizione del sentiero clicca –> QUI <–
Per la galleria fotografica clicca –> QUI <–

Questa voce è stata pubblicata in Trekking Salerno e Prov.. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento