Monte Mai da Calvanico (Sentieri CAI 116A – CAI 116 e CAI 116C)

Durata: 1.15 h Bivio Tuppo Uovo/CAI 116C – 1.45 h Varco della Teglia – 2.15 h Vetta Monte Mai. Percorso del ritorno 1.30 h circa.
Distanza: 10.9 km (intero percorso)
Ascesa totale: 850 m
Difficoltà: Il sentiero non presenta tratti pericolosi o particolarmente esposti. Prestare particolare attenzione sul tratto finale in cresta. Alcune salite sono alquanto impegnative.

Il sentiero inizia da Calvanico, facilmente raggiungibile tramite il raccordo autostradale SA-AV. Giunti a Calvanico si incontra una chiesa dinanzi a noi e la strada curva verso destra, quindi al bivio proseguire a sinistra in direzione “Castiglione dei Genovesi” e subito dopo svoltare a destra sulla SP24; si sale fino alla chiesa delle SS. Marie delle Grazie (piazza Luigi Conforti) e si gira a sinistra in direzione Pizzo San Michele (a dx vi è la Comunità Montana Irno). Si prosegue dapprima per Via Cornello, quindi lungo la Strada Vicinale Pietrata del Mario Cesinali e, dopo 2.2 km dalla chiesa, si noterà sulla destra una roccia con il segnale di inizio sentiero CAI 116A (su Google Maps: 40.786518, 14.849764). E’ possibile girare sulla sterrata in prossimità del segnale CAI e parcheggiare l’auto pochi metri più avanti.

Il sentiero inizia immerso tra i castagneti, pochi metri più avanti e si incontra un piccolo corso d’acqua dove bisogna proseguire diritto. Dopo circa 15 minuti vi è una breve deviazione per una cascata. Il sentiero prosegue in maniera piuttosto agevole ed è interamente segnalato lungo tutto il percorso; ulteriori 30 min circa dalla deviazione per la cascata e si incrocia una piccola grotta indicata anche dal segnale CAI sulla roccia. Dopo circa 1.15 h dall’inizio del sentiero si giunge al bivio con il sentiero CAI 116C verso destra che sale in direzione del Monte Mai, il sentiero CAI 116A prosegue verso sinistra in direzione Tuppo dell’Uovo. Si prosegue quindi sul sentiero CAI116A, con una salita a tratti impegnativa, ed in circa 30 minuti si raggiunge il Varco della Teglia (1460 m). Ci immettiamo quindi sul sentiero CAI 116. Verso sinistra si va in direzione Pizzo S. Michele, noi proseguiamo a destra in direzione Monte Mai. Si continua sempre sul sentiero CAI 116 (si incrociano sia il 116D che il 116B, sulla sinistra, da non seguire) ed in circa 30 minuti raggiungiamo la Vetta del Monte Mai (1607 m). Il tratto finale si percorre in cresta, prestare particolare attenzione. Ricordate ovviamente di firmare il libro di vetta.

Per il ritorno è possibile percorrere lo stesso sentiero dell’andata oppure effettuare una piccola variante seguendo il sentiero CAI 116C. Dalla vetta si percorrono poche decine di metri in discesa sullo stesso sentiero dell’andata e si noterà sulla nostra sinistra una chiara indicazione di inizio sentiero CAI 116C su un albero (questo è un po’ nascosto!). Il primo tratto di discesa è abbastanza ripido, diventa man mano più lieve. Dopo circa 40 minuti raggiungiamo il bivio per il Tuppo dell’Uovo, ci siamo quindi immessi sullo stesso sentiero già percorso all’andata. Proseguiamo per ulteriori 45 minuti circa e terminiamo così la nostra escursione.

Ultimo aggiornamento: Settembre 2019

Parco Regionale dei Monti Picentini