Monte Polveracchio da Acerno (CAI 167)

Durata: 45 min sterrata CAI 109 – 2.00 h Bivio con CAI 167A – 2.15 h Raianetta – 3.00 h Vetta Polveracchio. Ritorno circa 2 h. (tempi di percorrenza indicativi)
Distanza: 17.5 km intero percorso a/r
Ascesa totale: 1230 m
Difficoltà: Il sentiero non presenta tratti particolarmente difficili. Si segnala un notevole dislivello, con qualche salita impegnativa.

E’ possibile raggiungere la vetta del Monte Polveracchio da diversi punti di partenza, in questa guida verrà descritta la partenza da Acerno.
Il sentiero qui descritto parte da Acerno, precisamente dal Ponte Aiello (650 m). E’ possibile parcheggiare l’auto nei pressi di suddetto ponte, ben visibile un cartello naturalistico e l’indicazione CAI di inizio sentiero (Su google maps: Strada Provinciale 31e – Coordinate: 40.735288, 15.070353. N.B. A Maggio 2019 tale strada risultava chiusa al transito per frana, è comunque possibile raggiungere il ponte senza problemi). Il sentiero inizia in discesa fino a raggiungere il fiume Tusciano, lo si attraversa e si risale quindi lungo la riva orografica sinistra. Per i primi 20 minuti circa si costeggiano diversi piccoli corsi d’acqua e di tanto in tanto bisogna attraversarli. I segnavia CAI, da poco rifatti, sono molto ben visibili. Si risale quindi nel vallone fino a raggiungere, dopo circa 45 min da inizio sentiero, la sterrata che proviene da Bardiglia (Sentiero CAI 109). Il nostro sentiero, invece, prosegue in salita verso sinistra sulla Costa della Praina (la direzione è chiaramente indicata da un segnavia CAI visibile dopo aver aggirato la parete rocciosa dinanzi a noi). Si continua a salire nella faggeta, qua i segnavia sebbene sempre presenti non sono evidenti come nel primo tratto, bisogna prestare un po’ più di attenzione. Dopo circa 2 ore da inizio sentiero, si esce dalla faggeta. Dinanzi a noi, verso destra in discesa, si noterà il sentiero CAI 167A in direzione Campagna, noi invece svoltiamo a sinistra. Da qui il sentiero prosegue per gran parte in cresta e diventa molto panoramico. Il primo tratto è in salita più ripida, che diventa man mano più dolce. In circa 10 minuti si raggiunge la cima della Raianetta (1632 m). Si prosegue sulla dorsale ed incrociamo il sentiero CAI 167B, sempre proveniente da Campagna. Dopo qualche breve tratto nuovamente nel bosco, il sentiero termina con una comoda sterrata che ci conduce alla cima principale del massiccio del Polveracchio (1790 m), con la sua caratteristica croce votiva. Non ci resta che firmare il libro di vetta, riporlo correttamente nell’apposita cassetta, e godersi il panorama da quassù. Per il ritorno seguire lo stesso sentiero dell’andata.

Ultimo aggiornamento: Maggio 2019

Monte Polveracchio da Acerno