Monte Mutria da Sella del Perrone

Durata: 3 h circa andata – 2.30 h circa ritorno
Distanza: 13 km circa (a/r)
Ascesa totale: 860 m
Difficoltà: Sentiero privo di tratti pericolosi o esposti. Alcune salite a tratti impegnative.

Il sentiero CAI 100 DM parte da Sella del Perrone, nei pressi del rifugio “La Casella” (1257 m), facilmente raggiungibile da Piedimonte Matese tramite la Strada Provinciale 331. È possibile parcheggiare comodamente la propria auto e cominciare l’escursione. Il sentiero, molto ben indicato, inizia accanto al rifugio e prosegue nel bosco, costeggiando nel primo tratto la strada statale. La via è ben segnata, si sale in direzione Sud in una bella faggeta fino ad arrivare a quota 1520 m dove inizia la Serra di Macchia Strinata, in cresta e molto panoramica. Molto bella la vista del lago Matese, il Monte Miletto e La Gallinola alle nostre spalle. Il sentiero prosegue quindi in direzione Sud-Est, si esce dal bosco e si continua in cresta con leggeri saliscendi. Superata la Serra di Macchia Strinata si alternano alcuni tratti nel bosco ed altri in cresta molto panoramici. Alla nostra sinistra è possibile notare anche la Diga di Arcichiaro ed il suo laghetto. Dopo circa 2 h di cammino si giunge nei pressi del bivio per Bocca della Selva (1650 m), in discesa verso destra. Il sentiero prosegue diritto in direzione della vetta del Monte Mutria. Si prosegue costeggiando il bosco alla nostra sinistra, si rientra nella faggeta uscendone definitivamente a quota 1750 m. Si giunge così al grande pianoro erboso terminale, con alla nostra destra l’edicola sacra con la statua di  S. Antonio (1801 m) protetta da una piccola capanna in legno. Percorrere infine la piccola dorsale in senso orario mantenendosi verso sinistra fino a raggiungere l’omino di pietre del Monte Mutria, 1823 m. Per il ritorno seguire il medesimo sentiero dell’andata. Il sentiero è ben segnalato lungo tutta la sua percorrenza.

Ultimo aggiornamento: Novembre 2019