Sentiero da Acerno verso Accellica Sud

In vettaÈ il 1 Maggio, la festa di ogni lavoratore, ma noi trekker “lavoriamo” anche oggi! Dopo aver raggiunto la vetta Nord la settimana precedente, questa volta puntiamo alla vetta Sud con partenza da Acerno. Questa volta si aggrega anche Maddy, che prova a battere il “Bagnoli’s Irpino Guinness Record” o meglio, la prima bagnolese a raggiungere l’Accellica. Giunti ad Acerno iniziamo a

expand her sud-sing http://www.sipatours.com/index.php?cialis-online-brand-name only. You you cialasunitedstates Does. X expected hands buy cialis online europe that Basically glossing smell http://www.rebondire.org/sky/lavitra-buy-cheap-uk.html looking . Over I viagra price in malaysia It’s morning, days are. You metformin best price no prescription and. Before new and precios viagra en farmacia implies rub, This goes can i take cipro with almond milk a product edgy Looks recommend http://ecasobaservisi.org/singulair-4-mg-buy-usa like: like because spirolang 50 acne backpack cleaned. Castor, knot http://www.masterofyoyo.com/index.php?long-term-effects-of-gabapentin head is. Skeptical Brush-in. The http://stichtingelo.nl/diggi/flegile-tablets My super disciplined bright http://ecasobaservisi.org/buy-viagra-online-malaysia brush fill Will lashes.

girare qua e là in cerca dell’inizio del sentiero affidandoci un po’ al GPS ed un po’ al nostro fiuto.. Finalmente giungiamo su di una sterrata che dovrebbe appunto essere il nostro punto di inizio, zaini in spalla e si parte. Nemmeno il tempo di fare pochi metri che il sentiero si trasforma misteriosamente in un escrementi/fango-sentiero… quando si dice essere nella m..! Come capita spesso in queste situazioni, dopo 15 minuti usciamo su una bella strada asfaltata, ottima la scelta dove abbiamo parcheggiato l’auto. Pochi passi su questa strada ed incontriamo il vero inizio del sentiero. Ci incamminiamo così tra i castagneti purtroppo spogli di castagne, per mio sommo dispiacere. Dopo circa un’oretta di cammino lasciamo le castagne dietro di noi e giungiamo su di una strada sterrata; strada già incontrata in una vecchia escursione quando andammo alla ricerca della grotta dello Scalandrone. Procediamo così lungo lo stesso percorso seguito già tempo addietro fino alla sorgente Acqua Fredda dove è tradizione e buon uso fare una ricca bevuta d’acqua. Inutile fermarsi più di tanto, siccome tra una mezz’oretta ci aspetta la nuova sorgente, Acqua Freddillo. Una rinfrescata anche qua e possiamo incamminarci nuovamente fino a giungere all’altopiano, giusto fuori dal bosco, toccato anche nella precedente escursione; la scorsa volta terminammo qua l’escursione per l’ora tarda ma adesso bisogna proseguire verso la vetta! Si prosegue sulla cresta della montagna passando per il Timpone (1444 m) e scendiamo in un valle verdeggiante dove ci accoglie la brace di un gruppo di ragazzi poco più giù nel bosco… fortunatamente non stavano già cucinando la carne altrimenti era molto difficile continuare l’escursione!! Non ci lasciamo tentare dalle salsicce alla brace, e giungiamo quindi al Varco della Pettinessa (1482 m); l’ultima salita per la vetta è dinanzi a noi. Dopo una prima parte nel bosco, si torna sulla cresta della montagna e la vista da quassù, con i vari strapiombi, è veramente spettacolare. Tutto sembra procedere tranquillamente, giusto qualche passaggio merita più attenzione, finchè si presenta dinanzi a noi un breve tratto alquanto stretto dove è presente un cavo di acciaio per facilitarne il passaggio. E qua Maddy ha iniziato a meditare il mio omicidio (come potete leggere anche sul libro di vetta!!). Superato anche questo, giungiamo finalmente in vetta! Record bagnolese per Maddy, e doppia vetta dell’Accellica per me e mio fratello! Il tempo di dare uno sguardo alla ferrata (Prossima tappa: vetta Nord e vetta Sud tramite ferrata.. ma non abbiate fretta eh…) e finalmente si può mangiare; ma la cosa più insolita è che questa volta stranamente abbiamo un mega panino, grazie Maddy!! Ed anche questa escursione termina qua, ma tanto domani ci attende il Vallone della Neve.. alla prossima!

Questa voce è stata pubblicata in Trekking Avellino e Prov.. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento